Blog Fotografia

Primo Contatto: Olympus OM-D E-M10 Mark III

Primo Contatto: Olympus OM-D E-M10 Mark III

Un primo e veloce contatto, questo è quanto son riuscito a fare. Giusto il tempo di impugnare la nuova M10 mark III e fare due scatti di prova.
La nuova fotocamera di casa Olympus risulta esser pensata per i fotografi amatoriali, quelli che per la prima volta si affacciano al mondo della fotografia. Una macchina "entry level" a tutti gli effetti. Mi limiterò semplicemente a riportare, nel concreto, le sue caratteristiche.

Corpo Macchina
A livello ergonomico, la fotocamera risulta migliorata con una impugnatura più sporgente che ne facilita la presa. Il corpo macchina risulta non essere più in metallo come la precedente. Le dimensioni e il peso risultano esser aumentati leggermente: si passa dalla M10 mark II con 119,5 x 83,1 x 46,7 mm (LxAxP) ed un peso di 390 g (batteria e scheda di memoria incluse) alla M10 mark III con 121,5 x 86,3 x 49,5 mm (LxAxP) con un peso di 410 g (batteria e scheda di memoria incluse).

Nuovo Menù
L'idea di semplificare l'uso della fotocamera, e quindi il suo menù, ha introdotto per la prima volta, la nuova modalità AP (Advanced Photo) che permette di selezionare delle modalità avanzate di foto come il Live Composite, Live Bulb, Multiple Exposure, HDR Backlight, Silent, Panorama, Keystone Compensation, AE Bracketing, Focus Bracketing. Un menù pensato per i principianti che si affacciano, per la prima volta, al mondo della fotografia e che non vogliono mille funzioni. La semplificazione ha portato all'eliminazione di alcune funzioni, adesso ci sono solo due tasti personalizzabili. Non è più possibile configurare il tasto funzione L-Fn presente sugli obiettivi.

Sensore
Il sensore da 16MP è uguale a quello precedente. La sua qualità è pressoché identica alla M10 mark II. Le migliorie apportare nell'immagine possono esser attribuite al nuovo processore di immagine TruePic VIII, lo stesso montato sulla OM-D E-M1 Mark II, che ha apportato un miglioramento nella velocità di scatto (fino a 8,6fps in modalità H) e gestione degli alti ISO (sensibilità nativa da 100 a 6400 ISO)

Sistema di Messa a Fuoco
Il nuovo sistema di messa a fuoco a contrasto con 121 punti copre ora buona parte del campo visivo. Il sistema AF implementato sulla nuova M10 mark III non è lo stesso che equipaggia l'ammiraglia M1 mark II. Il nuovo sistema è più veloce, in modalità S-AF, rispetto alla precedente versione, ma non altrettanto veloce in C-AF rispetto alla M1 mark II (quest'ultima presenta 121 punti di messa a fuoco tutti a croce con rilevamento di fase e contrasto). Si nota infatti, in modalità continua, una minor precisione nella messa a fuoco.

Video
Introdotto video 4K, con una risoluzione di 3840 x 2160 con frame rate di 30p, 25p, 24p. Non sono previsti ingressi per microfono esterno e cuffie.
Altre Caratteristiche
Completano il tutto il Wi-Fi integrato, il mirino OLED da 2,36 milioni di punti, la stabilizzazione a 5 assi (fino a 4 stop di recupero) e 15 filtri per una rapida postproduzione direttamente in camera. Non è presente la modalità flash RC wireless per il controllo remoto dei flash.

Quanto Costa?
La nuova Olympus sarà disponibile in diverse soluzioni: si va dai 669 euro per il solo corpo ai 729 euro per il kit con obiettivo 14-42mm 1:3.5-5.6 II R, fino agli 829 euro per l’abbinamento con il 14-42mm 1:3.5-5.6 EZ.
Dopo aver dato una panoramica della nuova macchina fotografica direi che è arrivato il momento delle prove. Giusto due scatti, uno con l'uso del flash a 200 ISO e uno senza flash a 6400 ISO. In questo prova è stato usato il macro M.ZUIKO DIGITAL ED 30mm 1:3.5. (Ricordo che ho scattato giusto due foto per avere una prova concreta della qualità del file. Per fare dei test corretti bisognerebbe confrontare i file scattandoli con la M10 mark II)
 
  • Senza Flash
  • Con Flash
Per chi fosse interessato è possibile scaricare i file jpg originali.
Conclusioni
La nuova M10 mark III risulta incarnare, a tutti gli effetti, la filosofia delle macchine fotografiche "entry level". Una camera semplice da utilizzare, indicata per i fotoamatori meno esperti. Un menù semplificato sempre a portata di mano. Qualità costruttiva discreta. Il miglioramento a livello di motore di elaborazione e sistema di messa a fuoco permettono di avere una fotocamera più performante. Interessante l'introduzione del video 4K. Considerando la fascia di mercato di interesse e la nuova tipologia di prodotto, personalmente, avrei usato un nuovo nome.


OM Digital Magazine

Gennaio-Marzo 2021

Pubblicati Sportivi

by Dario Avancini

ELF CIV

2020

WSBK

2019

Galleria Fotografica

Sport